Homepage

SOCIALISMO ITALIANO 1892

In Evidenza

PER ISCRIVERSI A SOCIALISMO XXI

Per Posta: CONTO CORRENTE POSTALE N. 001047822356 Intestata: SOCIALISMO XXI Via Edgardo Ferrati, 12 – 00154 ROMA Tramite Banca: Intestato a: SOCIALISMO XXI – Via Edgardo Ferrati, 12 – 00154 ROMA
Coordinate IBAN: IT 39 Z 07601 14400 001047822356.
La quota simbolica è di €uro 10,00

Contributi dei Lettori

Interventi sul Salario Minimo

I VALORI DEL SOCIALISMO ITALIANO

Mi riferisco in particolare alle grandi narrazioni che hanno attraversato più di un secolo di storia, dal 1892, dalla nascita del Partito Socialista Italiano e ancora prima dalla nascita delle Leghe, delle Case del Popolo, delle Società di Mutuo Soccorso, delle Società Operaie che sono state determinanti per dare concretezza alla grande idea di solidarietà e di comunità sociale. L’umanesimo socialista é stato da sempre il protagonista non solo di un’educazione sentimentale, bensì concretezza nell’azione politica. Il socialismo non si fa con decreti dall’alto nè con rivolte dal basso, ed è per questo che ogni riforma realizzata in campo economico, nelle istituzioni, nella scuola, nella ricerca scientifica è un pezzo di socialismo che si fa realtà. E‘ un’opera paziente, inflessibile e con intelligenza possiamo condividerne un nuovo futuro.

Economia & Politica

RIFLESSIONI SULL’EURO

Ragioniamo senza pregiudizi Un interessante articolo di Gabriele Guzzi (Limes 2/2024) ci invita ad un ragionamento, dopo una ventina di anni, sui risultati dell’adozione dell’euro come moneta unica da parte di molti paesi europei. So che questo è un argomento...

DA SCHUMPETER A SUSSIDISTAN

1 – Cominciamo da alcune notizie stampa Il Sole 24 ore. Da evidenziare anche che nel 2023 le imprese italiane «hanno continuato a beneficiare di importanti misure a sostegno dell’attività produttiva, ricevendo 23,8 miliardi di euro di contributi alla produzione...

CONCORDATO PREVENTIVO BIENNALE

L’evasione fiscale esercitata da alcune imprese era, in gran parte, attuata tramite la sovrafatturazione delle fatture dei fornitori o meglio ancora dichiarando fatture passive inesistenti; con tali mezzi si aumentano fittiziamente i costi e si riducono quindi i profitti d’impresa...

In Europa & nel Mondo

Socialismo o Barbarie?

Lavoro 4.0

Internazionalismo Europeismo

Epinay Italiana

Pietro Nenni, Anima Socialista

Promo Socialismo XXI

Testimonianze Socialiste

10 Giugno 1924

Contestiamo in questo luogo e in tronco la validità delle elezioni della maggioranza. L'elezione secondo noi è essenzialmente non valida, e aggiungiamo che non è valida in tutte le circoscrizioni.

Giacomo Matteotti

Riproduci video

Documenti Socialismo XXI

Le Newsletter

Newsletter del 29 Settembre
Newsletter del 4 Settembre
Newsletter del 10 Giugno
Newsletter del 20 Maggio

Socialismo XXI

NEWSLETTER

Tesi & Dottorato

9
18anni
31
1974b
Almanacco 1979
ciao Nenni
conquiste
Garofano_Portogallo
I socialisti salutano_pertini presidente
manifestodonnasiciliana2
manifesto-riproduzione
praga
P-nenni_p

Memoria Socialista

La nascita del PSI: ragioni e significato

La data di nascita del PSI è ben impressa nella memoria di molti socialisti e non socialisti: il 15 agosto 1892. Il luogo di nascita dovrebbe essere altrettanto conosciuto, ma a volte si fa confusione su di esso. Molti ritengono che sia a Genova, nella sala Sivori. Sbagliandosi, perché alla sala Sivori fu consumata la separazione tra anarchici e socialisti. Il nuovo partito, che non aveva ancora la denominazione di Partito socialista italiano, fu fondato invece il giorno successivo nella sala dei “Carabinieri genovesi”, il corpo dei fucilieri garibaldini.
Si è voluto ravvisare, da più parti, quasi un significato simbolico in questa coincidenza, un trait d’union tra la tradizione risorgimentale impersonata dall’esponente di essa più sensibile alle istanze del socialismo nascente e le idealità del sorgente partito dei lavoratori Italiani. Senza dubbio qualche tratto di continuità c’è stato, specie se si fa riferimento ai numerosi garibaldini, e allo stesso Garibaldi, che si erano proclamati socialisti ben prima della nascita del partito. O anche ad alcuni “protosocialisti” di fede mazziniana, quali Carlo Bianco di Saint-Jorioz, oppure a un Carlo De Cristoforis, o allo stesso Pisacane.(1) Fisicamente, uomini di tradizione risorgimentale, tra i fondatori del partito, era possibile rintracciarne ben pochi. Erano, per la maggior parte, umili operai ed anche intellettuali di idee socialiste, troppo giovani per aver preso parte al moto risorgimentale. Tra essi, il gruppo di “Critica Sociale” che aveva da qualche tempo iniziato a far circolare in Italia le idee marxiste che rapidamente si stavano diffondendo, contrassegnando incontrovertibilmente l’identità ideologica del movimento. Un compito analogo si era assunto da parte sua Antonio Labriola, tuttavia assente a Genova perché critico verso l’impostazione che veniva data al nuovo partito. Esisteva un rapporto ideale tra il moto risorgimentale e quello di emancipazione dei lavoratori.

Partito Socialista Europeo