di Claudio Bellavita |

G

arbatella 2 ha avuto un esito positivo, come ci si era prefissato, nel definire i tavoli di lavoro su cui ci organizzeremo per fare una Conferenza programmatica e non un festival di stantia retorica, rimpianti e velleità  come troppo spesso diventano le riunioni dei socialisti non solo in Italia.

Perchè il nostro problema non è di continuare a piangere su tangentopoli, ma di capire come è che i socialisti sono scomparsi oltre che in Italia,  in Grecia e Francia,  stanno riducendosi  velocemente in Germania, Austria e Olanda e non sono neanche comparsi in Polonia. Insomma esistiamo solo in Portogallo e Spagna e per fortuna manteniamo le posizioni in Svezia. Mentre siamo in ripresa in Gran Bretagna e miracolosamente costituiamo una presenza importante in USA.   

Dobbiamo capire che questo non è colpa di leader stantii, ma dell’appiattimento sulle posizioni lib-lab fin dai tempi di Blair e Clinton, che hanno svenduto i loro paesi alle multinazionali e all’industria bellica dando in cambio qualche “caritatevole” riforma: la sanità in USA (che oggi Trump vuole smontare e probabilmente cadrà su questo), la scuola in Gran Bretagna.

Noi, in Italia, non solo siamo corsi a fare i soldatini ovunque servisse consumare un pò di armi e bloccare la produzione del petrolio più a buon mercato, lasciando guadagnare solo i sauditi che poi spendono in armi USA e sprechi in GB, ma abbiamo lasciato decadere la nostra scuola (per fortuna, salvo alcune università) e consegnata la sanità a affaristi e, nel sud, a mafiosi.

Ma qualcuno in Italia si è mai posto il  problema di cosa ci stiamo a fare in Afghanistan? In questi giorni la Francia è in fiamme per il prezzo della benzina, che è meno cara che da noi: avete sentito anche solo un sussurro dei socialisti francesi? Avete mai sentito dei socialisti battersi per l’acqua pubblica? In Francia e Germania si, in Italia solo gite a Hammamet.

Avete mai sentito dei socialisti battersi contro le truffe USA sui derivati e sui subprimes? Non sanno neanche cosa siano, eppure hanno inguaiato i loro comuni. Insomma, aggiornarsi o perire.



SocialismoItaliano1892

E’ un progetto che nasce con l’intento “ambizioso” di far conoscere la storia del socialismo italiano (non solo) dei suoi protagonisti noti e meno noti alle nuove generazioni. Facciamo comunicazione politica e storica, ci piace molto il web e sappiamo come fare emergere un fatto, una storia, nel grande mare della rete.