L’insostenibile leggerezza dell’imperativo categorico del Che

di Carlo Felici  “Si se nos dijera que somos casi unos románticos, que somos unos idealistas inveterados, que estamos pensando en cosas imposibles y que no se puede lograr de la masa de un pueblo el que sea casi un arquetipo humano, nosotros le tenemos que contestar una y mil veces que sí, que sí …

XXIV Congresso Psi 1946

XXIV Congresso – Firenze 11-17 aprile 1946 Aspro confronto fra «fusionisti», «autonomisti» e «gradualisti». Al centro della discussione il rapporto con il PCI. La mozione firmata da Nenni, Morandi e Basso, su cui confluisce l’area «fusionista» mozione Lizzadri, Tolloy, Mancinelli, che sostiene l’alleanza con il PCI, ottiene il 46%. Il documento Pertini – Silone su …

XXIII Congresso Psi 1937

XXIII Congresso – Parigi (in esilio) 26-28 giugno 1937 Viene Approvato il programma presentato dal segretario Nenni, confermata l’unità d’azione con i comunisti nella prospettiva della costruzione di un fronte popolare di lotta contro il fascismo esteso anche ai massimalisti e a Giustizia e Libertà. 1937 – In aprile muore Antonio Gramsci. Il 9 giugno …

Migranti: Focardi, i conti col fascismo tutti da fare

El Pais ci ha fatto il titolo: Fascismo renovado assume nova força na Itália e la rivista britannica New Statesman ha rincarato la dose: The Mussolin fans selling flip flops with the slogan ‘Death tho traitors’. Il riferimento è alle manifestazioni rievocative del Regime fascista, dalla vietata marcia su Roma del 28 ottobre al raduno …

XXII Congresso Psi 1933

XXII Congresso – Marsiglia (in esilio) 17-18 aprile 1933 Nel XXII Congresso del PSI-IOS*, svoltosi in esilio a Marsiglia nell’aprile del 1933, Nenni fu eletto per la prima volta segretario politico del Partito socialista, sostituendo il suo predecessore Ugo Coccia, morto il 23 dicembre 1932. Alla presidenza del Congresso è Treves, risolutamente contrario a un …

XX Congresso Psi 1923

XX Congresso – Milano 15-17 aprile 1923 In aprile, si apre il XX congresso socialista a Milano, che vede la sconfitta dei “fusionisti”. Nenni e Vella, insieme alla loro corrente, presentano una mozione di opposizione alla fusione con il PCd’I, e all’adesione al Komintern, dando vita ad un “comitato di difesa socialista”. Serrati abbandona il …