Categoria: Spazio Web

PIERRE-JOSEPH PROUDHON

Uomo politico, pensatore ed economista (Besançon 1809 – Parigi 1865). Eletto nel 1848 all’Assemblea nazionale. Svolse un’intensa attività politica anche in veste di pubblicista. Tenace oppositore di Napoleone III, fu incarcerato (1849-52) e in seguito esiliato. Fu un critico del sistema capitalistico, ma non teorizzò l’abolizione della proprietà privata, bensì […]

SAINT SIMON

Pensatore politico francese, nato a Parigi il 17 ottobre 1760 e morto il 19 maggio 1825. Di famiglia aristocratica (era nipote di Louis de Rouvroy, duca di Saint Simon) ebbe una giovinezza assai movimentata: non ancora ventenne era già in America, dove combatté per la libertà coi seguaci di Washington, […]

MALFATTORI, SABOTATORI, LEGISLATORI

Il partito che si costituisce a Genova prende il nome di Partito dei lavoratori Italiani. In esso confluiscono duecento associazioni di lavoratori; i gruppi intellettuali e i Fasci siciliani di Palermo e di Catania. Lo Statuto prevedeva l’adesione per associazione e permetteva con l’articolo 17 l’adesione individuale solo in casi […]

ULTIMO, MA NON ULTIMO..

Robert Owen è il primo e il più significativo tra i socialisti utopisti. Comincia a lavorare a dieci anni come commesso di negozio a Londra; nel 1789 apre una piccola industria tessile. Il successo di questa gli permette di acquistare dieci anni dopo, nel 1799, le filande di New Lanark […]

CAPITALISMO E SOCIALISMO

Economia e società nella prima metà dell’Ottocento Nella prima metà dell’Ottocento, in seguito all’estensione della Rivoluzione industriale, la divisione della società fra proletari e capitalisti diventa sempre più evidente. La principale caratteristica di questo periodo consiste nel trionfo di un’economia fondata sul mercato. In altri termini, viene a compimento quel […]

GIUSTO TOLLOY IL XXX CONGRESSO E L’ORGANIZZAZIONE DEL PARTITO DI MASSA

Dall’esame di questi significativi passi degli interventi dei dirigenti del partito alla conferenza nazionale d’organizzazione, nella quale viene delineata l’ossatura del partito morandiano, possiamo trarre le seguenti conclusioni: a) Pur avendo la “sinistra” conquistato al congresso di Firenze del 1949 la maggioranza, una profonda spaccatura persisteva nel partito. Essa è […]

IL CONGRESSO DI MILANO DEL 1961

Il XXXIV congresso discusse, con accuse reciproche tra le correnti, questi problemi; ma nulla riuscì a risolvere, non prendendo nessuna decisione in proposito, nonostante che nella “Piattaforma congressuale degli autonomisti” presentata insieme con la relazione del segretario del partito, fossero contenute alcune precise proposte di soluzione. Riconoscendo che le correnti […]

IL PARTITO SOCIALISTA NEGLI ANNI DELL’AUTONOMIA

Dal congresso di Venezia al congresso di Napoli La valutazione critica dell’efficienza della politica “unitaria” a risolvere il problema dell’inserimento delle masse popolari nella direzione dello Stato; e, insieme, l’acquisizione del nesso inscindibile di socialismo con democrazia e libertà, sollecitata dall’esplodere della crisi dello “stalinismo“, sono a fondamento di un […]